Ancora tre giorni per visitare la personale di Maria Jole Serreli all’EXMA. Domenica l’incontro con l’artista

Domenica 11 ottobre, ultimo giorno di apertura al pubblico, l’artista sarà presente nella Sala delle Volte all’EXMA dalle 16 alle 20.

Il progetto espositivo “A casa mia avevo tre sedie” sta per giungere al termine. Ancora tre giorni per visitare la della Sala delle Volte dell’EXMA che in questi mesi ha ospitato un’esposizione davvero particolare. L’artista riscostruisce le stanze della casa-atelier che, a Marrubiu, nella provincia di Oristano, l’artista ha ricevuto in eredità da una cara prozia, in realtà, per lei, una seconda madre, trasformandola in luogo di sperimentazione e dialogo artistico. Tutti gli arredi e gli oggetti che la casa conteneva – profondamente connotata dal passaggio di esistenze femminili – sono stati conservati, i corredi e finanche il più piccolo lembo di tessuto sono stati salvati e utilizzati per la realizzazione di lavori originali, che tracciano un ponte tra passato e presente.

L’esposizione, articolata come un succedersi di ambienti-installazioni, preceduti da un ulteriore intervento appositamente studiato per il piazzale dell’EXMA, presenta in ogni stanza differenti nuclei di opere, coincidenti con altrettanti momenti della ricerca di Serreli, che, figlia d’anima, fa della memoria e delle radici un forte strumento di connessione con il pianeta globale: coerentemente, il percorso si snoda attraverso gli oggetti che sanno riscoprire, con sensibilità, la poesia delle piccole cose, che cercano di recuperare un rapporto armonico con la natura, con la terra, il legno e la pietra della nostra isola, intervallati da un corpus di lavori recenti, mai esposti prima d’ora, realizzati dall’artista nell’ambito di uno scambio culturale con la Cina, a raccontare in maniera ancor più significativa il nostro tempo.

Suggellare il legame creato con il pubblico in questi mesi è la più degna conclusione di un progetto che ha portato emozioni, nuovi legami e buoni auspici per il futuro. Nelle giornate di giovedì 1 e giovedì 8 ottobre, durante tutto l’orario di apertura, l’artista presente all’EXMA, ha incontrato i visitatori. E ancora sarà un’occasione da non perdere domenica 11 ottobre dalle 16 alle 20, poterla incontrare e salutare nell’ultimo giorno di apertura della sua personale. Vi aspettiamo

Come sempre, per garantire la sicurezza di tutti nel rispetto delle regole anti-Covid19, sarà necessario prenotare la visita scrivendo una mail a exma@consorziocamu.it o telefonando allo 070 666399 e, come da Dpcm n. 34, lasciare il proprio contatto mail e telefonico per la registrazione dei dati e ricevere eventuali comunicazioni.
Orari di apertura: dal martedì alla domenica, dalle 9.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 20.00.

Prima dell’accesso agli spazi espositivi potrà essere misurata la temperatura corporea. Per tutta la permanenza negli spazi interno del centro si dovrà indossare correttamente la mascherina.

Menu