Foto @Comunicazione Consorzio Camù

Prossimamente: il Castello di San Michele riparte da Sciola

A cinque anni dalla scomparsa dell’artista, avvenuta il 13 maggio 2016, prende vita una grande esposizione negli spazi interni ed esterni del Castello di San Michele, in dialogo e perfetta simbiosi con il paesaggio circostante. (Foto Sciola @Attila Kleb)

A cura di Simona Campus con Tiziana Ciocca, grazie al partenariato con la Fondazione Sciola. L’iniziativa rientra nell’ambito della programmazione dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Cagliari.

Al centro della mostra il rapporto tra arte e natura, che Sciola ha indagato in maniera costante, originale e poetica nell’arco di tutta la sua esistenza, secondo una grande coerenza progettuale: lungo il percorso, senza soluzioni di  continuità, differenti nuclei di opere rendono esplicita la dimensione ambientale e ambientalista della sua scultura, che in una serrata e affascinante unità di pensiero abbraccia i valori comunitari del fare arte e, insieme, la progettazione per gli spazi pubblici urbani.

Grazie ad un corpus di materiali, alcuni del tutto inediti, relativi a progetti realizzati e non, la mostra costituirà anche una preziosa occasione per richiamare l’attenzione sul legame dello scultore con la città di Cagliari.

Condividi questo contenuto

Instagram
YouTube

Seguici sui nostri canali social!

Menu