MOSTRE
DIDATTICA
BOOKSHOP
PHOTO GALLERY
ARCHIVIO MOSTRE
NOLEGGI

IL GHETTO

Un po’ di storia

Il complesso delle costruzioni erroneamente noto come “Ghetto degli Ebrei” sorge sul bastione di Santa Croce, tra la via omonima e il Cammino Nuovo, a picco sulle mura di cinta del quartiere di Castello. L’edificio nasce nel 1738 come caserma militare intitolata al regnante sabaudo Carlo Emanuele III. L’opera, progettata dagli ingegneri militari piemontesi, doveva ospitare il reparto dei “Dragoni”, ed ebbe funzioni militari fino al XIX secolo. Nel 1863, forse momento di massima attività, la caserma conteneva più di 300 uomini e 40 cavalli, alloggi per veterani, scuderie dei Carabinieri, magazzini del Genio e l’Intendenza militare. Alla fine dell’800, cessato l’uso militare l’edificio fu ceduto a privati e trasformato in piccole abitazioni. L’impropria denominazione di “Ghetto degli Ebrei” deriva dal fatto che poco più avanti realmente esisteva il quartiere dove essi abitavano, zona delimitata fra la via Santa Croce e la via Stretta. La presenza dei Giudei a Cagliari durò fino al 1492, anno di promulgazione dell’editto con il quale i reali di Castiglia ed Aragona (allora la Sardegna faceva parte di quel regno) scacciavano gli Ebrei da tutti i loro territori.

Il Ghetto è stato recuperato tramite un complesso restauro curato dal Comune di Cagliari e restituito alla città nell’edizione di Monumenti Aperti del 2000. È diventato un centro culturale polifunzionale gestito dal Consorzio Camù e ospita mostre, convegni, seminari e concerti.

Calendario

<< Maggio 2019 >>
lmmgvsd
29 30 1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31 1 2

Eventi

Informazioni

Orari di apertura
Dal martedì alla domenica dalle ore 9.00 alle 13.00 e dalle ore 16.00 alle 20.00.
Chiuso il lunedì

Indirizzo
Via Santa Croce, 18 09124 Cagliari

Gestione
Responsabile centro Pierpaolo Muscas
Tel. 070 6670190
pm@consorziocamu.it

Contatti e noleggi
Alessandra Corona, Nicoletta Manai
Tel. 070.6670190
ilghetto@consorziocamu.it

Accessibilità
Le persone con disabilità motoria possono raggiungere il centro con la linea dedicata del CTM Amicobus (numero verde 800 259745). Il Ghetto è accessibile in tutti gli spazi, inclusi i servizi igienici e non presenta barriere architettoniche

Biglietti
Intero: 3 €
Ridotto: 2 € (over 65 e studenti muniti di documento)
Gratuito: bambini fino a 7 anni, disabili

Come raggiungere il Ghetto
Il Ghetto è situato all’interno della zona ZTL (Zona a Traffico Limitato) di Castello, accessibile per il transito e la sosta in autovettura solo dalle 9.00 alle 24.00. Utilizzando il trasporto pubblico CTM il Ghetto è raggiungibile con le linee 7 e 8 (fermata via Porcell, angolo via dei Genovesi)

Comunicazioni

No results found

Noleggi

Il Ghetto è dotato di diversi ambienti che si prestano per conferenze stampa e presentazioni, momenti di promozione e in genere di comunicazione. Gli ambienti possono ospitare riunioni, meetings, convegni, seminari, ricevimenti.

Questi gli spazi disponibili nel dettaglio:

Sala delle Mura

Sala polivalente con 100 posti a sedere, utilizzabile per convegni, esposizioni e installazioni temporanee, concerti, spettacoli teatrali, ricevimenti.

Sala Ciambella e la Balaustra

Esposizioni, conferenze stampa, workshop, presentazioni editoriali e pubblicitarie da 30 a 40 posti a sedere.

Sale della Corona e Sale dell’Arco

Esposizioni, seminari e meeting.

Piazza d’ Armi

Terrazza – giardino panoramica per ricevimenti e incontri conviviali e culturali.

ATTENZIONE: i noleggi possono essere pagati anche in SARDEX!

Menu